Interventi Assistiti da Animali

Una seduta domiciliare di pet therapy Interventi Assistiti da Animali
     Una seduta domiciliare di pet therapy

Dopo molte esperienze ed osservazioni personali dei rapporti naturali fra bambini, adulti e animali, dal 2012, ho deciso di progettare e realizzare  percorsi educativi, riabilitativi e psicoterapeutici affiancando i miei interventi e cure psicologiche con attività assistite da animali, sopratutto cavalli, cani, conigli e gatti.

Realizzo questi percorsi seguendo le “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)” del Ministero della salute, al fine di promuovere la ricerca, di standardizzare i protocolli operativi e potenziare le collaborazioni fra psicologia umana e veterinaria. Perciò, svolgo questi percorsi  in collaborazione con veterinari, Centri di equitazione e in spazi all’aperto autorizzati per gli IAA dove, tra l’altro, il rapporto con molti altri elementi naturali offre l’opportunità di ri-trovare il proprio equilibrio dinamico.

Infatti, è accertato scientificamente che la relazione con l’animale riaccende l’interesse verso gli altri, attraverso stimoli sensoriali tattili e visivi creando un’empatia che induce anche pazienti depressi e in isolamento sociale a reagire e a sentirsi utili. I benefici della relazione sono evidenti soprattutto nei bambini nei quali l’animale, oltre a catturare l’attenzione, stimola l’accettazione di sé, e negli anziani nei quali si registra anche un effetto positivo sul piano fisico, oltre che psichico, in quanto i pazienti vengono stimolati a compiere attività motorie (accudimento dell’animale, passeggiate ecc.).
L’impiego degli animali in vari ambiti terapeutici determina non solo una migliore risposta del paziente ma spesso concorre alla riduzione dell’uso dei farmaci, con ulteriori vantaggi sia per la qualità della vita che in termini di costi per la collettività.

Per esempio, durante e/o dopo un periodo di degenza in ospedale, i bambini ricoverati (ma anche altri soggetti fragili come malati, anziani, persone con disabilità) possono soffrire spesso di depressione, disturbi del comportamento, del sonno, dell’appetito e dell’enuresi dovuti ai sentimenti di ansia, paura, noia e dolore determinati dalle loro condizioni di salute, e dal fatto di essere costretti al ricovero, lontani dai loro familiari, dalla loro casa, dalle loro abitudini. La pet-therapy può aiutare a soddisfare certi bisogni (affetto, sicurezza, relazioni interpersonali) e recuperare alcune abilità che queste persone possono aver momentaneamente perduto, prevenendo la ricaduta in successivi stati di fragilità e debolezza.

La pet-therapy aiuta ad affrontare l’ansia e lo stress personale anche durante particolari momenti critici della famiglia: separazione, divorzio, trasloco, lutto, ecc.

Con il mio aiuto puoi organizzare anche percorsi di pet therapy per un tuo/a caro/a in ospedale e/o a domicilio. Vuoi sapere come fare?

pet-therapy Interventi Assistiti da Animali

CONTATTAMI